A’ me (italiano)

Non ora, cerca di socchiuderli ancora una volta, solo un po’, aspetta due secondi prima di aprirli. Prima, vorrei che tu immaginassi che tutto sia leggiadro intorno a te, a chi importa cosa c’è che non va, lascia perdere. Ci pensi già troppo. No, non stai precipitando nel fondo dell’oceano. Di’ a te stesso che fino a quando potrai respirare, inebriarti, tutto rimarrà possibile. Se ti senti scuro oggi, sappi che domani potresti svegliarti vermiglio. Ascolterai gli uccelli cinguettare, continueranno senza fermarsi e ti lascerai cullare. Scruterai quelle nuvole grigie, con la convinzione incrollabile che alla fine passeranno.

Lo vedi il cielo blu?

Ora, parliamo di queste persone. Loro non vogliono la tua fine, è così solo nella tua testa, in fin dei conti lo sai anche tu. Pensa a quello di bello nella tua esistenza, le cose che regali agli altri e ciò che gli altri  ti rendono. Non essere troppo duro con te stesso. Hai il tuo posto qua, su questa terra , come tutto ciò che respira, su questo pianeta. Salvati !

Se non lo fai tu, allora chi ci penserà ?

Il lavoro, di’ a te stesso (anche : « ditti ») che non è così orribile. Cerca di trovare del tempo per sorridere, sarà il tuo attimo, il tuo momento, da cui nessuno potrà distoglierti, neanche queste puttane che si chiamano tristezza, rabbia o avversione. Solo così, potrai affrontare tutte le prove con serenità incrollabile . Camminerai senza inciampare.

Respira, ti prego. è facile, no ?

Sì, lo so ,facile come urlare, piangere, lamentarsi. Tuttavia , cantare alla vita, galleggiare quietamente , dimenticare, valutare le cose nella giusta prospettiva, questo è un lavoro di tutti i giorni. Nulla è mai dovuto, neanche la felicità.Chiudi gli occhi, lasciati trasportare da questa dolce melodia. Farà oscillare la tua testa. Ti libererà dal dolore che ti blocca.

E se non ci riesci ?

Sì, è possibile, pero almeno avresti il merito di averci provato, giusto ? So quello che pensi. Ti dici che ti butto tutte queste parole già fatte, ma cosa ti aspettavi ? Una vita favolosa come nei film ? So che la notte guardi tutte queste persone che ammiri, rimuginando il tuo fallimento ingiusto, tramando in segreto la tua vendetta contro un mondo che non ti hai mai capito. Il momento che tanto aspetti , che ne sai se arriverà o meno. Non pensarci. Piuttosto pensa a lei. Sai, quella che ti fa battere il cuore come mai, spingendolo fino a farlo deragliare quando stai annegando tra le sue braccia. Quella che con un sorriso, ti fa dimenticare tutto, soprattutto te stesso.

E se dovessi andare troppo lontano , se andassi fuori strada, sai che puoi sempre ritrovare la tua via . Non è mai troppo tardi. Non ascoltare chi vomita che tutto è già scritto , questa è roba per fatalisti, coloro che hanno perso la speranza. Se abbandoni la fiducia ora, sei perso. Come fermarsi nel bel mezzo dell’autostrada. Ne eviterai una, forse due, ma prima o poi finirai per prendere quella macchina dritta in bocca e quando danzerai con la tua morte, e galleggerai in aria, dimmi, a cosa penserai ? Alla tua giornata passata a macinare ? A questi biglietti di velluto che non hai intascato ? A questa gloria che non hai mai scovato ? Al tuo amore che non hai stretto tra le braccia ?

Dimmi, a cosa penserai ?

Lei & Louis

Publicités

Laisser un commentaire

Entrez vos coordonnées ci-dessous ou cliquez sur une icône pour vous connecter:

Logo WordPress.com

Vous commentez à l'aide de votre compte WordPress.com. Déconnexion / Changer )

Image Twitter

Vous commentez à l'aide de votre compte Twitter. Déconnexion / Changer )

Photo Facebook

Vous commentez à l'aide de votre compte Facebook. Déconnexion / Changer )

Photo Google+

Vous commentez à l'aide de votre compte Google+. Déconnexion / Changer )

Connexion à %s